L’ex pornodiva Ilona Staller – Cicciolina si racconta in esclusiva al Salotto Erotico Italiano (parte 1 di 2)

di Redazione SEI

Ilona Staller, in arte Cicciolina, pornodiva celebre in tutto il mondo, ha avuto il grande merito di disinibire l’Italia e non solo. Grazie alla sua originalità e insieme a persone come Riccardo Schicchi e Moana Pozzi (che fu scoperta e promossa dalla Staller), ha contribuito alla diffusione della pornografia nel Bel Paese. Con i Radicali di Pannella ho sconvolto l’opinione pubblica, risultando la prima pornodiva al mondo eletta in un parlamento. Con lei parliamo di erotismo, pornografia, politica e delle sue attuali attività, in un’intervista lunga e densa, che spazia tra varissimi argomenti e che proponiamo divisa in 2 parti su questo sito.

 PRIMA PARTE

(CLICCA QUI PER LEGGERE LA SECONDA PARTE)

S. Qual è, a tuo parere, la reale differenza tra erotismo e pornografia?

I. Spesso si fa confusione fra i due termini, e molte sono le spiegazioni date dagli psicologi e sessuologi, ma voglio in questa intervista dare il mio punto di vista di Pornodiva, un’opinione semplice nei panni di Cicciolina, che ben sa distinguere, direi, all’atto pratico, data la mia notevole esperienza, tutti i particolari che distinguono l’erotismo dalla pornografia.
Premesso che “erotismo” deriva dal greco “eros”, che significa “amore”, mentre “pornografia” da “pornai” che significa “prostituta” e da “grafia” che vuol dire “scrittura”, è già evidente una distinzione: nell’erotismo si descrivono i rapporti che hanno a che fare con l’amore, e quindi di quelle emozioni fisiche e mentali che l’ amore produce; la pornografia descrive invece i rapporti sessuali nella loro parte strettamente fisica, in termini tecnici direi di penetrazione, senza soffermarsi quindi troppo sugli aspetti psicologici delle relazioni amorose.
Per me, Cicciolina, l’erotismo diventa pornografia quando il membro maschile eretto si accinge alla penetrazione della vagina e di altre parti della donna, uomo o trans che sia.

E’ perciò evidente la differenza: dalle emozioni amorose alla penetrazione il confine è netto, chiaro ed evidente: l’ aspetto psicologico, emotivo, passionale è essenziale nell’erotismo.
Una seconda differenza è quella che riguarda l’elemento della fantasia, dell’immaginazione. Per sua natura la pornografia è esplicita, mostra i rapporti sessuali, appunto la penetrazione. L’erotismo invece è basato sull’immaginazione. Se da un lato è pornografico ciò che è esplicito, è erotico ciò che dà la possibilità alla mente di immaginare, aumentare gli stimoli e i desideri. E’ pornografico ciò che sai già come va a finire: con l’eiaculazione.

Infine, un elemento di distinzione importante è quello della differenza tra “eccitazione” e “appagamento”.
L’erotismo cerca di dare eccitazione, di stimolare il desiderio, di “accendere la scintilla” del piacere, perché il bello del desiderio erotico è il fatto che si alimenti sempre di più!
La pornografia invece ha come fine l’appagamento dell’eccitazione e non il suo aumento. La pornografia è solitamente fatta con un intento dichiaratamente masturbatorio, con il fine dell’appagamento sessuale (a volte nei film porno vengono calcolate le scene in modo che corrispondano al tempo di una masturbazione media dell’uomo o della donna), l’erotismo invece può anche avere come conclusione la masturbazione di chi fruisce del prodotto erotico, ma è soprattutto fatta per accrescere il desiderio, per stimolare un’eccitazione soprattutto mentale. Quindi spero che in questa prima domanda, che ben si adatta ad una interpretazione molto pratica, io, Cicciolina, possa avervi una volta per tutte chiarito i miei punti di vista sulla differenza tra erotismo e pornografia.

S. Abbiamo sempre ritenuto la tua figura artistica, oltre che certamente pornografica, anche erotica. I tratti particolari del tuo volto, il tuo vestirti, per prima, come una bambola, la tua malizia docile ma estrema, i tuoi peluche, hanno conferito al personaggio di Cicciolina un grande potere sul piano cerebrale. Per questo ti riteniamo anche erotica. Come sono nate queste originali intuizioni?

I. Andiamo per ordine. Vi descrivo i punti salienti che hanno e che caratterizzano l’aspetto esteriore della più grande Pornodiva, conosciuta in tutto il mondo: vi svelo come nasce esteriormente Cicciolina.
Innanzitutto gli elementi che dipingono la figura di Cicciolina sono: la coroncina di fiori sul capo, il rossetto fucsia, il trucco occhi, l’extension ciglia, il vestire semitrasparente con abiti / lingerie bianca e non per ultimo i suoi peluche inseparabili compagni di spettacolo.
Perché questi elementi ossia questi ingredienti per un mix erotico esplosivo? Beh veniamo a me: vi dico che ciò che Cicciolina mostra su se stessa sono elementi che nascono dall’intimo della sua anima. Ad esempio il rossetto fucsia nasce dalla sua stretta preferenza legata al suo segno zodiacale: sono un Sagittario e come tutti i Sagittari amiamo il colori rosei tra cui il mio inseparabile colore fucsia del rossetto che sempre porto con me nella mia borsetta e il color turchese, altro tipico colore del segno del Sagittario. Inoltre il rosa/fucsia è DONNA, quindi quale colore di più mi rappresenterebbe come icona delle DONNE?
Cicciolina prima di comunicare col suo corpo, comunica con i suoi occhi: gli occhi sono lo specchio dell’ anima erotica più sublime, con i miei occhi i miei fan si abbandonano al piacere erotico autentico, fatto di immaginazione, e catturare lo sguardo dei miei fan con i miei occhi è stata da sempre la mia più grande capacità emozionale: direi che nessun uomo a me per qualunque cosa mi ha mai detto NO, il tipico colore azzurro cristallino fa quasi specchio allo sguardo di chi mi ammira, ma come tutti i piaceri questi nascono sempre dalla periferia ed ecco che prima di ammirare i miei stupendi occhi azzurri lascio godere al piacere delle mie labbra e del contorno occhi, truccato spesso con colori azzurro turchese o violetto, come il contorno delle labbra di una vagina devono avere il suo pelo curato, anche il pelo delle ciglia è importante prima di entrare a esaminare il punto più bello, ossia gli occhi … non andate subito a pensare a quell’altra cosa! (ride), quindi avvicinarsi agli occhi assaporando visivamente le ciglia che io curo con una ottima extension spesso adornato di swarovski. Sono da sempre la mia reale preferenza. Catturare gli sguardi a partire prima dal mio sguardo!
Veniamo al mio modo di vestire lingerie bianca e coroncina di fiori. Innanzitutto il bianco è colore di purezza, voglio essere nuda ma con vedo e non vedo, perché la mia intenzione è dare immaginazione perché da qui nasce il piacere di scoprire: per me il bianco è importante nella lingerie, una pornodiva come me ha sempre puntato sulla purezza per presentarsi nuda davanti un uomo e darsi alla penetrazione durante le scene hard, questo per non concepire la pornografia troppo volgare, io stessa decidevo come e cosa vestire disegnando i miei capi di lingerie che un sarto internazionale confezionava con grande cura.
Così adornata dovevo essere l’espressione della donna che si concede interamente in tutto, ma sempre in modo da presentarsi pura e pulita dentro l’anima, anche l’atto sessuale doveva sempre presentarsi come la prima volta di una candida e bianca fanciulla vergine. Il bianco come la sposa vergine che si concede al suo uomo. Di qui l’atto sessuale NOBILE e SUBLIME, in tutto il suo completo abbandono dei corpi. Il simbolismo della corona di Cicciolina, si ricollega a tre fattori principali: la sua collocazione sulla testa la rende partecipe non solo dei valori propri della testa, cima del corpo, ma anche di ciò che la sormonta, un dono venuto dall’alto! L’incoronazione di una donna particolare, dolce, erotica e sensuale, pura al tempo stesso perche’ erotica dapprima e porno dopo. La forma circolare indica la perfezione, la partecipazione alla natura angelica. Infine, la materia della corona, fatta di fiori, precisa la sua consacrazione dell’atto erotico/sessuale,  compiuto quasi a sacrificio per ricompensare la sua natura di bellezza femminile, una sorta di sacrificio alla Dea dell’ Amore: portare i fiori in segno di riconoscimento al Creatore. La corona rappresenta, quindi, un segno di dedizione alla Divinità che le ha concesso la bellezza proposta al piacere degli uomini.

Locandina di uno dei prossimi live show di Ilona Staller - Cicciolina

Locandina di uno dei prossimi live show di Ilona Staller – Cicciolina

E i miei peluche? Vi svelo il significato di portare con me spesso l’orsacchiotto di peluche: è il segno di voler mostrare la mia dolce e tenera fanciullezza mai svanita in me, porto sempre con me i ricordi di una infanzia in Ungheria, colma di stenti, quando giocavo con le bambole di pezza perché i miei genitori non potevano permettersi di comprare giocattoli e peluche per me, quindi nel mio successo come Diva internazionale, nonostante la mia vita diventò sempre più ricca economicamente, volevo da sempre portare con me quei peluche che un tempo non potevo avere come compagni dei miei giochi, ma non solo … essendo una personalità molto dolce il peluche infonde in me ancora più tenerezza e voglia di coccole, anche durante i miei spettacoli, come simbolo di tenerezza e innocenza, simboli di una fanciulla erotica candida e pura, perché pura deve essere ogni cosa che si avvicina al sesso: insomma l’istinto di bambina è sempre vivo in me …ops! in Cicciolina!

S. Molto si è detto e scritto circa la tua esperienza politica radicale e parlamentare, ma quali e come sono stati i tuoi esordi politici?

I. Facciamo un passo indietro, sembra ieri … ricordo come un film la mia elezione a parlamentare del governo italiano, dove sono stata dal 1987 al 1992, ma Cicciolina era già nell’ambiente politico da molto tempo prima, con progetti che finalmente dopo la mia elezione, avvenuta grazie ad oltre 20.000 preferenze, sono riuscita a portare sui tavoli del Parlamento Italiano.
Veniamo a noi … ancora oggi leggo su alcune fonti internazionali di essere stata famosa anche per essere stata la prima attrice di film per adulti al mondo ad essere stata eletta democraticamente in un parlamento, cioè alla Camera dei Deputati italiana. Cosa posso chiedere ed avere di più? Questo grande successo è frutto del fatto che la mia presenza politica è stata già anteriore a quegli anni, in ambienti politici nazionali ed internazionali.
Ho iniziato a prendere spunto per giungere in politica partendo dai programmi radiofonici: la mia voce da lì in poi fu facilmente captata dagli ambienti politici … il resto è storia direi. Per la precisione fin dal mio arrivo in Italia mi occupai di politica, intervenendo su temi d’attualità nelle interviste e negli spazi radiofonici. Nel 1979 mi candidai nella “Lista del Sole”. Nel 1985 passai al Partito Radicale, lottando contro l’energia nucleare e per i diritti umani. Venni eletta deputato nella X legislatura del Parlamento italiano nel 1987, come detto con oltre 20.000 preferenze, risultando seconda, nelle liste del Partito Radicale, solo a Marco Pannella!
Da sempre ho continuato ad essere attiva in politica, battendomi soprattutto per la libertà sessuale dei carcerati, contro ogni forma di violenza, contro l’uso indiscriminato degli animali negli esperimenti scientifici, per la depenalizzazione della droga, contro ogni forma di censura, e infine per una efficace educazione sessuale nelle scuole, facendo campagne di informazione sui pericoli dell’AIDS.
Il 27 settembre 2011 annunciai di voler rientrare in politica, fondando un partito “ottimista-futurista” (D.N.A. : Democrazia Natura Amore); infine mi sono candidata alle elezioni Amministrative di Roma del 26 e 27 maggio 2013 con il Partito Liberale Italiano. E oggi? Ho nel cassetto molti progetti…ma TOP SECRET! (ride). Potrei diventare la Premier dell’ Amore!

Cicciolina candidata con il Partito Radicale

Cicciolina candidata con il Partito Radicale


FINE PRIMA PARTE
(le restanti parti dell’intervista a breve su questo sito!)

LINK

Sito web ufficiale di Ilona Staller – Cicciolina

Blog ufficiale di Ilona Staller – Cicciolina

(Riproduzione riservata)