Intervista a Grace Hall: Diva del Burlesque

di Paolo Bianchi

grace_hall_2

Immagine e foto di Piergiorgio Pirrone

Spesso definita dalla stampa e media la Regina italiana del Burlesque, Grace Hall è da tempo protagonista di questo genere. Artista poliedrica, attrice, cantante, regista, produttrice, presentatrice, trainer e direttore artistico de Il Tempio del Burlesque e dello spettacolo Grace’s Tricks Revue, si esibisce nei più prestigiosi eventi, festival e teatri tra Europa , Canada e Stati Uniti.
Grace aka Emma Nitti, calca le scene da 17 anni dispensando il suo talento a cavallo tra cinema, teatro e TV, in una fervente creazione di idee.
L’attrice ha collaborato con registi di spicco come Abel Ferrara, Gabriele Muccino, Gigi Proietti, Juliette Binoche, Luciano Melchionna, Luca Miniero, Paolo Virzì, Francesco Maria Dominedò.
Negli anni è stata protagonista dei palchi più importanti e degli eventi moda più glamour, organizzati da firme di spicco come Louis Vuitton, John Richmond, Angelique DeVil e AltaModa Roma. Molti programmi televisivi e radiofonici le hanno dedicato servizi di approfondimento e presto sarà protagonista del documentario prodotto da Sky a cura di Alberto D’Onofrio.

grace_hall_1

Foto di Tonino Semeraro

P. Chi era Grace Hall prima di diventare Grace Hall?

G. Un personaggio in cerca d’autore. Un’attrice che doveva dipendere da scritture, produttori, registi, casting e da una serie di dinamiche. Ho scoperto il Burlesque e ho subito intravisto la possibilità di una grande libertà: poter essere diverse figure in una sola persona: regista, coreografa, costumista, impresaria e manager di me stessa. Ritengo il Burlesque una branca del mio lavoro. Ed é un ritorno alle origini, i miei modelli culturali si rifanno infatti al periodo della Belle Epoque e alla prima metà del Novecento.

P. Qual è a tuo parere la vera, profonda essenza del Burlesque?

G. L’Arte del Tease, dello stuzzicare, dell’ammiccare, del provocare. Insomma quella dialettica che si instaura con il pubblico! E questo gioco si può declinare in mille modi usando diverse abilità: dal canto alla danza, dalla recitazione al circo… Tutte cose che fanno di uno spogliarello il pretesto per raccontare una storia o un personaggio.

P. Si sono lette cose meravigliose sul tuo conto su testate importantissime, sei stata protagonista di eventi unici: cosa ha di speciale ed unico Grace Hall?

G. Cosa ho di speciale ed unico lasciamolo dire agli altri. Posso dirti che metto molta passione, volontà  ed amore in quello che faccio; questo la gente lo percepisce.

P. Una diva è anzitutto sicura e fiera di sé, ma ti è mai capitato di provare imbarazzo?

G. Sono una perfezionista quindi non sono mai contenta fino in fondo. Avrei sempre potuto fare meglio.

grace_hall_5

P. Si parla spesso di partner ideale, ma voglio invece sapere: qual è il tuo spettatore ideale?

G. Un pubblico partecipe, ironico ed intelligente

P. Cosa manca ancora al fenomeno Burlesque in Italia?

G. Non si fa squadra. Ma questo succede spesso in un mondo di donne. Trovo strano che appena si mette fuori un piede dall’Italia, certe dinamiche spariscano

P. Quali saranno le tue prossime iniziative, quali sono i tuoi progetti in cantiere?

G. Sto lavorando ad un documentario come regista e produttrice dedicato alla scena internazionale di questo genere artistico: una tournée viaggio tra Europa,  Stati Uniti e Canada, alla scoperta dello spettacolo, attraverso lo stile delle più importanti esponenti mondiali. Il documentario intende sgretolare ogni pregiudizio nato intorno al burlesque, offrendone gli aspetti più brillanti e variegati e abbandonando ogni sorta di cliché o stereotipo. Sul palco, infatti, ogni performer esprime se stessa in piena libertà, afferma l’unicità del proprio corpo e compie un’esperienza meravigliosa.

Ho  un calendario molto fitto tra spettacoli ed insegnamento. Mi esibirò in teatri, festival ed eventi in giro per l’Europa fino a giugno, l’estate sarò invece  in tour negli Stati Uniti.

Come saprai sono direttrice artistica della scuola Il Tempio del Burlesque a Roma e tengo corsi non solo qui ma in giro per tutta Italia. Il primo Marzo inaugurerò Burlè, la prima Scuola Stabile di Formazione in Sicilia diretta da Maura Laudicina in collaborazione con la mia scuola Il Tempio del Burlesque.  

Il 7 e 8 marzo  sarò nelle Marche per un week end dal gusto retrò @Villa Lattanzi a Torre di Palme: un doppio appuntamento di seduzione e burlesque dove si rivivranno le strabilianti atmosfere della Belle Epoque con lo spettacolo “Le Cabaret Burlesque” la sera del 7 Marzo. Domenica 8 Marzo tutte le donne che vorranno divertirsi e cimentarsi per la prima volta col fantastico mondo del Burlesque, curiose di esplorare la loro femminilità sono invitate a “Seduzione e Burlesque”, un workshop full immersion, un’ occasione speciale per festeggiare un’originale festa della donna: svelerò i segreti, le tecniche e le curiosità sull’arte “non convenzionale” della seduzione. Un pomeriggio tutto al femminile all’insegna dell’eleganza, dell’ironia, del gioco di ammiccamento e del divertimento.

Il 9 Marzo debutterò con la nuova stagione del mio Grace’s Tricks Revue a teatro.

Un altro progetto a cui tengo in particolare modo è la mia  rubrica I Diari di Grace Hall su I Diari di Casanova, progetto editoriale in cui si vuole dare spazio al mondo dell’arte (in tutte le sue forme, di oggi e di ieri) connesso a quello dell’erotismo, per sensibilizzare al concetto della Seduzione come Arte e dell’Arte come forma di Seduzione.

In cantiere ho anche un disco.

Insomma mi tengo impegnata. Del resto, come ti dicevo,  sono donna di Volontà!

Per info, immagini e contatti dell’Artista visita il suo sito web ufficiale www.gracehall.it

(Riproduzione riservata)