I più importanti festival burlesque del mondo (Aspettando il Caput Mundi 2016)

di Paolo Bianchi

Albadoro Gala - Fondatrice e organizzatrice del Caput Mundi

Albadoro Gala – Fondatrice e organizzatrice del Caput Mundi

Nell’attesa dell’edizione 2016 del Caput Mundi International Burlesque Award (Roma, 4-5-6 novembre) il Salotto Erotico Italiano istituisce la categoria ‘Aspettando il Caput Mundi’: con articoli interamente dedicati al fantastico mondo del burlesque. Buona lettura!

Che cos’è il burlesque se non il trionfo della manifestazione? Il sentirsi belle – spesso essendole, ma non necessariamente – l’ironia, il desiderio, quell’intimo bisogno di elegante ammirazione: sono tutti sentimenti profondamente interiori, profondamente segreti che nel burlesque in particolare decidono di esplodere in un’epifania musicale, colorata, onirica. Questa natura, questa profondissima essenza dell’arte del burlesque la rende particolarmente legata al concetto di festival.

Festival: una parola che ci riconduce al Latino festivalis (dies) e che si sente essere così stretta parente della parola festa. La festa, esattamente come il burlesque, è libertà, sfogo alla fantasia, è l’eccezione dal quotidiano, dal regolare, da ciò che è sempre noiosamente uguale a se stesso.

Il burlesque non è semplice messa in scena, rappresentazione, è – quando è vero burlesque – fenomenico arcobaleno di tante tensioni interiori, anche in lotta tra loro. C’è un altro fondamentale aspetto: in pochissime se non in nessuna forma d’arte odierna è così centrale il concetto di “diva” quanto nel burlesque: e quale migliore occasione per decretare la Diva, la Regina, la Papessa che sia se non con un premio organizzato in forma di festival?

Detto questo, quali sono i festival burlesque più importanti del mondo? Seguendo la storia partiamo dal più antico, il Burlesque Hall of Fame, Las Vegas, Nevada, che si terrà quest’anno dal 2 al 5 giugno. La performer che ha la bravura, la caparbietà e la fortuna di vincere l’ambito premio annesso a questo festival è proclamata, udite udite, la Regina del mondo fino alla successiva edizione. Perché l’atmosfera vintage e burlesque non sia solamente all’interno del teatro, ma pervada l’intera città ospitante, bisogna recarsi in Louisiana al New Orleans Burlesque Festival (dal 15 al 18 settembre 2016). Ma si sa: gli States sono anzitutto quantità, e per vedere un numero impressionante di artisti partecipanti il giusto festival è il New York Burlsque Festival (29 settembre – 02 ottobre 2016) che, va detto, si caratterizza oltre che per il numero anche per la rilevantissima qualità espressa e incarnata dalla storica performer e organizzatrice Angie Pontani. Salendo un poco più a nord si incontra un diamante in termini di organizzazione e di accoglienza da parte del bel pubblico canadese: è il Montreal Burlesque Festival (quest’anno dal 13 al 16 ottobre).

NYBF_2016

Traversando l’Oceano e approdando in Europa troviamo in Finlandia il più importante festival continentale: l’Helsinki Burlesque Festival (quest’anno si è tenuto il 3 e il 4 marzo): come nei più esclusivi club o nelle società segrete l’accesso è riservato solo a coloro che vengono direttamente cooptate e invitate e non c’è modo di candidarsi da sé.

Se oltre al burlesque classico, femminile, si vuole assistere poi alla manifestazione di quello maschile, cosiddetto boylesque, il festival giusto è nella patria di Gustav Klimt: il Vienna Boylesque Festival (dal 18 al 20 maggio 2016).

boylesque vienna

L’Europa dimostra di non essere seconda a nessun’altro continente soprattutto in termini di numero di festival di una certa rilevanza, alcuni anche di recente fondazione. Possiamo infatti annoverare, tra gli altri, lo Stockholm International Burlesque Festival (7 e 8 ottobre 2016), il Berlin Burlesque Festival (dal 20 al 23 ottobre 2016), il Munich Burlesque Festival (che si è già svolto dal 7 al 10 aprile), l’Amsterdam Burlesque Awards  (dal 16 al 20 novembre) e il Bruxelles Burlesque Festival (9 e 10 settembre 2016).

Sayuri Gei sul palco di Amsterdam

Sayuri Gei sul palco di Amsterdam

Altro continente, altra modalità: in Australia il festival è itinerante, così funziona per il Perth International Burlesque Festival (dal 24 al 25 giugno 2016) e per l’Australian Burlesque Festival (dal 28 maggio al 2 luglio 2016): come per gli antichi – e autentici – artisti della Commedia dell’Arte, sono le strade polverose e l’instancabile andare delle ruote il vero palcoscenico di queste straordinarie manifestazioni dal sapore circense e felliniano.

caput-mundi-burlesque_award_Roma

Ok, bene, ma adesso facciamo i seri: sotto al patronato dei santissimi Pietro e Paolo, nel’Urbe, nell’Eterna, può forse la scena burlesque essere seconda al resto del mondo? No. Ed è tra i colli capitolini, infatti, che si svolge da già tre anni e con successo Caput Mundi International Burlesque Award (la quarta edizione dal 4 al 6 novembre 2016), dove la bellezza di cui è degna solo Roma si mette in scena, dove ogni performer è diva, dove La Dolce Vita si fa concreta esperienza e dove viene infine proclamata e premiata la “Papessa” che, lungi dall’essere emblema di costrizione ed esaltratrice di castità, come avviene oltretevere, è assoluta sovrana di bellezza immersa nella bellezza stessa.

(Rispoduzione riservata)